Passa ai contenuti principali

Post

"About to leave" di Frannerd

This graphic novel is not only a magical trip to wonderful places, but also the emotional journey of trying to define where home is.












Fran, con questa graphic novel, ci regala un meraviglioso spaccato di vita. La narrazione ha inizio il giorno del suo matrimonio con Ed (a cui il libro è dedicato) a cui seguirà un tour in giro per il mondo che culminerà in un importante colloquio. I due si buttano in questa avventura pieni di entusiasmo e aspettative ma la realtà non sempre rispecchia ciò che si era immaginato e il racconto si riempie così di aneddoti, resoconti di viaggio, consigli, impressioni, momenti divertenti e attimi di grande sconforto. Fran, infatti, mostra anche i momenti peggiori di questo viaggio da cui però esce sempre rinfrancata grazie alla presenza di Ed, alla sua capacità di cogliere sfumature positive e piccoli dettagli che ne migliorano la percezione ostile del mondo e del futuro. Non ci sono filtri in queste immagini che rendono perfettamente lo stato d'animo dei …
Post recenti

Maggio 🌹 I preferiti I

"Si cresce grazie alle lacrime, si matura ritornando a ridere..."
Fabio Privitera




Tutti hanno un mese o una stagione che faticano ad affrontare per motivi vari ed eventuali, che essi siano legati alla luce, alle festività, ai ricordi o alle emozioni, il disagio è sempre in agguato e va affrontato per non soccombere! Il mio mese difficile è maggio. Maggio mi ha strappato un brandello di cuore lasciando uno strappo che ogni giorno sento pulsare nella testa e nel petto.  Maggio però è anche un mese splendido, mese di rinascita per la natura e spinta alla voglia di fare,  viaggiare e ribaltare casa, per la sottoscritta. Ho deciso di catalizzare questi miei sentimenti nelle cose belle, prendendomi il lusso di ricordare con gioia e di assorbire più bellezza possibile, come mi è stato insegnato anni fa da quella parte di cuore. Ovviamente la bellezza parte dalle piccole cose. Piccole, rosse e profumate, come le prime fragole della mia pianta. Se c'è una cosa che mi dà soddisfazion…

"Non si uccide per amore" di Rosa Teruzzi

"E' l'amore che fa fare queste cose" mormorò. L'amore non c'entra, pensò Libera ma non lo disse: non si uccide per amore.


Questo terzo libro della saga che vede come protagoniste le fioraie del Giambellino è quello che mi ha regalato più emozioni. Ho amato ogni pagina, ho pianto come una fontana e ogni nuovo dettaglio, fino alla chiacchierata finale, sui gradini di una casa nel bosco, si è rivelato inaspettato e perfetto elemento di una trama in continua evoluzione. Non voglio aggiungere dettagli riguardanti la storia perchè è un libro di rivelazioni, svolte e grandi emozioni. Libera e Irene sono le protagoniste assolute di queste pagine piene di vita, memoria e passione. E' un capitolo che chiude alcuni punti aprendone altri mille. Non vedo l'ora di leggere il prossimo volume, di seguire le nuove tracce scoperte tra i boschi sul Lago di Como e i tumulti di cuori che non riescono a trovare lo stesso ritmo. 





Un libro intenso che spalanca le porte su un p…

"Inseguendo l'amore" o "A caccia d'amore" di Nancy Mitford

I Radlett di Alconleigh sono una nobile famiglia scozzese che dimora in un'eccentrica casa di campagna dove adulti e bambini vivono in una regolata sregolatezza tra cavalcate, infinite letture, bambinaie francesi, battute di caccia e animali da liberare, colazioni all'alba con Lord Matthew e conversazioni segrete nell'armadio della biancheria. Chi ci narra le avventure di questa strana brigata è Fanny, figlia della "Puledra", sorella attraente e irrequieta di Lady Sadie ed Emily, la zia che l'ha cresciuta e le ha fatto da madre fin dall'infanzia, è parte del gruppo dei bambini e intima amica di Linda, figlia maggiore dei Radlett destinata a vivere incredibili avventure alla ricerca del vero amore e della propria strada. Il punto di vista di Fanny è allo stesso tempo spassoso e riflessivo e ci regala una lettura scorrevole e godibile dalla prima all'ultima pagina.  Ho amato particolarmente le descrizioni e le ambientazioni di questo romanzo, riusciamo…

"Il sentiero per Crow Lake" di Mary Lawson

Narra la leggenda che la mia bisnonna Morrison fissò un leggio al suo arcolaio  in modo da poter leggere mentre filava. E un sabato sera si lasciò tanto prendere dal libro che quando alzò gli occhi scoprì che era passata mezzanotte e lei era andata avanti a lavorare per mezz'ora nel giorno del Signore.  A quei tempi, contava come peccato grave. Non racconto questa piccola storia di famiglia a caso. Di recente sono giunta alla conclusione che la bisnonna e il suo leggio hanno parecchio sulla coscienza.



Il mio approccio a questo libro è stato abbastanza leggero, l'ho acquistato su una bancarella attirata dall'immagine di copertina e dall'ambientazione.  E' stata una sorpresa scoprire una storia profonda, piena di sentimenti e di verità, senza essere stucchevole o melensa.  Quella che leggiamo è la storia di Kate, della sua famiglia, dell'amore per il sapere e per una terra un po' sperduta, ma piena di ricordi e meraviglia.  Kate è una protagonista che non si fa am…

"La generazione" di Flavia Biondi

Ci sono libri che ti trovano nel momento perfetto, anche se da tempo attendono pazienti di esser letti, ti guardano, tu li prendi in mano ma li posi di nuovo.. fino a ieri. La generazione di Flavia Biondi mi è entrata dentro fino all'osso, mi ha fatto versare copiose lacrime e strappato qualche sorriso sbilenco, perché dentro quelle immagini e quelle parole ho trovato un pezzetto di me. Ci sono anniversari belli e anniversari brutti, per quanto si faccia finta di niente, ci sono giorni oscuri per ognuno di noi. Giorni in cui il ricordo ci dà conforto nonostante tutto ✨ giorni in cui vorresti portare indietro la giratempo ma puoi solo guardare avanti, cercando di esser la migliore espressione di te 🌹
[@paroleinpentola 8/5/18]





La generazione mi ha colta impreparata, non sapevo cosa aspettarmi da questo fumetto sui toni del bianco e del nero, non pensavo mi avrebbe colpita tanto. Mi è entrato nel profondo toccando corde che continueranno a vibrare dentro di me per tutta la vita.
La st…

"Frida & Diego. Una favola messicana" di Fabian Negrin

Frida e Diego. Messico. Primo novembre.

Una favola che ondeggia tra storia, fantasia e soprannaturale.  Due bambini vivono un'avventura molto particolare  durante i festeggiamenti in corso il giorno dei morti.






Le tavole di questo libro sono splendide. Grandi pagine piene di dettagli e dai colori splendidi. La storia breve ed affascinante.

Adatto ai piccoli ma anche ai più grandi.












"Ogni piccolo pezzo" di Stefano Simeone

Ogni piccolo pezzo ha una trama molto bella e una grafica strepitosa. Appena l'ho aperto sono rimasta incantata dai tratti e dai colori. Ho amato ogni singola tavola, in particolare quelle dai colori caldi e pastello. Ci sono anche dei piccoli inserti che sembrano dipinti ad acquerello su carta da disegno ruvida. Meraviglia. Ovviamente c'è anche un lato della medaglia del quale non vorrei parlare ma che mi tocca affrontare. A me questa storia non ha trasmesso nulla. Zero. Calma piatta. Non ho pianto, ho sorriso qua e là ma non ho provato niente di particolare. Una bella storia, bellissimi disegni al punto che presi singolarmente, estrapolati dal loro significato, riescono a trasmettermi più di quel che il passaggio di trama mi sta offrendo, ma nessuna emozione forte. Quello che mi piace delle graphic novel è che solitamente mi stravolgono dal profondo.. sarà il connubio immagine/parola, non lo so, ma difficilmente mi lasciano così indifferente dal punto di vista emotivo. E a …

"Guida tascabile per maniaci dei libri" di The Book Fools Bunch

Per questo noi di The Book Fools Bunch abbiamo deciso di iniziare la nostra battaglia.  Una piccola battaglia, ovviamente. Ma anche una battaglia in cui crediamo. Perché siamo convinti che un libro, ogni libro vero e degno di questo nobilissimo nome, sia in effetti un mondo, un cielo, una grotta, un universo, una possibilità, una libertà, un dono, un volo senza rete e senza fine. Siamo convinti che senza i libri gli esseri umani non sarebbero umani, che senza i libri il nostro pianeta sarebbe probabilmente già scomparso, che senza i libri il pensiero si sarebbe fermato a una insignificante e inutile percentuale delle sue possibilità. 



Esistono milioni di libri sui libri, esistono liste, libri da leggere prima di.. se... perchè... Esistono eccezioni che non si perdono nel marasma. Ho preso questo libro in biblioteca, l'ho spulciato, letto, girato e rigirato. Avevo voglia di sottolineare, prendere appunti, inserire segnalibri. Ho capito che questa guida tascabile per lettori è estrem…

"Una vita da libraio" di Shaun Bythell

George Orwell non aveva nessuna voglia di fare il libraio,  e devo dire che lo capisco benissimo. Lo stereotipo del libraio insofferente, intollerante e misantropo (come il personggio interpretato da Dylan Moran nella serei televisiva Black books) trova spesso conferma nella realtà. Ci sono le immancabili eccezioni, ovvio, e molti colleghi di mia conoscenza non sono affatto così: io sì, purtroppo. Ma un tempo ero diverso, e prima di comprare la libreria ricordo di esser stato un tipo abbastanza disponibile e amichevole. Se oggi sono quel che sono, è colpa del quotidiano bombardamento di domande idiote, dell'incertezza finanziaria, delle eterne discussioni con il personale, dell'infinito, sfiancante mercanteggiare dei clienti.  Eppure, se qualcuno mi chiedesse cosa vorrei cambiare,  la risposta sarebbe: niente.



Questo libro ha attirato la mia attenzione già dai primi annunci. Ho avuto un assaggio di Wigtown grazie ad un post apparso nel lontano 2014 sul blog di Zelda was a writer. …