Passa ai contenuti principali

"Le affascinanti manie degli altri" di Alexander McCall Smith






Jamie. 
Charlie.
Grace.
Cat.
La rivista di Etica Applicata.
La gastronomia.
Compare volpone.
Edimburgo.







Isabel.
Sempre a porsi domande.
Sempre a dubitare.
Sempre a voler fare la cosa giusta.
Per gli altri.
E lei?
Sarà davvero amata?
Una buona madre per il piccolo Charlie?
Un critico equo nella scelta degli autori da pubblicare?
Una zia consapevole dei limiti del proprio intervento nella vita della nipote?
Un'amica presente?


In questo libro pochi nodi vengono al pettine.
Molti dubbi si insinuano.
Isabel mette in discussione se stesa e il proprio mondo.
Il proprio legame.
Il ruolo di mamma.
E moglie. Magari. Un giorno.
La propria capacità di giudizio.


La verità però è che ognuno di noi, ama la protagonista proprio per quello che è.
Una donna garbata e sincera.
Una madre premurosa.
Una donna amata e piena d'amore per l'uomo che le sta accanto.
Isabel alla fine ne esce rinfrancata.
Sa chi è.
Sa cosa desidera.
Conosce il suo mondo.
Jamie.
Edimburgo e i suoi abitanti.



E' la paura che a volte fa tentennare.
La paura che una splendida realtà, si riveli una bolla di sapone evanescente.







Commenti