Passa ai contenuti principali

"Il porto proibito" di Teresa Radice & Stefano Turconi





Questo libro è uno scrigno di tesori.
La copertina è un invito al quale non si può resistere. 
I disegni che riempiono le pagine sono lievi e potentissimi. Un tratto che pare di matita, appena abbozzato ma carico di dettagli. I volti dei protagonisti si scolpiscono indelebili nella mente del lettore. Le onde, come i ricci rossi di Rebecca si muovo sinuosi tra le pagine, le note del violino straziano il cuore e le canzoni marinaresche strappano un sorriso. La grande umanità che si cela dietro ai protagonisti ti si atacca addosso e permane anche dopo aver voltato l'ultima pagina.



La trama è avvincente. Ha tutte le cattarestiche per catturare il lettore. Avventura, amore, risate, lacrime e poesia. Io l'ho letto d'un fiato in un pomeriggio. Mio fratello ha subito lo stesso incantesimo. 




Incanta e stravolge il cuore come pochi sanno fare. Leggetelo.





Commenti

  1. Concordo con te, un libro bellissimo che ho letto tutto d'un fiato.
    Ho amato i disegni delicati e le raffigurazioni dei velieri.
    Interessanti anche le note in fondo al libro in cui vengono riportati i titoli delle canzoni marinare e delle poesie citate nella storia.
    Mi è piaciuto moltissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, hanno curato proprio ogni particolare :)

      Elimina
  2. Camilla, GRAZIE di essere venuta all'incontro ieri sera!
    Mi sa che siamo pure più o meno "vicini di casa": ma quella foto delle montagne sul tuo twitter è stata scattata sopra il lago di Como?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono di Cesano :)

      E' stata scattata al Passo di Zambla, è una veduta sulla vallata che porta a Clusone, in provincia di Bergamo, però effettivamente assomiglia alle foto autunnali scattate sulle montagne attorno lago!

      Un mega abbraccio a voi!

      Elimina

Posta un commento