Passa ai contenuti principali

Oca arrosto con salsa di mele da "Un'estate da sola" E.V.A.



"Credo che in Inghilterra mangiare le oche sia considerato di dubbia eleganza, ed è lasciato alla servitù.
Qui l'oca arrosto riempita di mele è un piatto amato senza problemi, da persone i cui gradi nobiliari li sollevano, o così ritengono, da ogni sospetto di gusti poco raffinati, a dispetto di tutte le oche che possono mangiare, e per quanto ne possono godere.."




OCA ARROSTO con SALSA di MELE da DonnaModerna


una piccola oca di circa 3 kg
12 piccole mele golden
un grosso ciuffo di salvia
rosmarino
mezzo bicchiere di vino
un bicchierino di cognac
50 g di panna acida
una noce di burro
sale
pepe 






Fiammeggiate l'oca per eliminare gli eventuali residui di peluria, lavatela accuratamente e asciugatela.

Cospargete il volatile di sale e pepe sia all'interno sia all'esterno, poi introducete nell'oca 2 mele sbucciate e tagliate grossolanamente a tocchetti, un paio di foglie di salvia lavate e 2-3 ciuffetti di rosmarino. Chiudete l'apertura sotto la coda con un paio di stecchini di legno e sistemate l'oca in una teglia che la possa contenere in misura.

Spennellate l'oca con il cognac, aggiungete il vino e passatela nel forno gia caldo a 190? per un'ora, bagnandola di tanto in tanto con il suo fondo di cottura. Quindi sistemate intorno all'oca le mele rimaste, lasciate intere, e cuocete ancora per un'ora.

Togliete l'oca dal forno, prelevate il ripieno e passatelo al mixer; mettetelo in una casseruola con una noce di burro e con un cucchiaino di zucchero e fatelo restringere. Tagliate l'oca a pezzi e affettate il petto. 

Servite a ciascun commensale la carne con la salsa a cui avrete aggiunto la panna acida con una mela intera.







  ["Un'estate da sola" E. von Arnim] 



Commenti